20 Luglio 2017
immagine di testa


la storia
percorso: Home

La storia

Le date principali
Costituzione della parrocchia
8 dicembre 1964

Parroci:
Padre Placido Daniele dal 1964 al 1975
Padre Gerardo Bongioanni dal 1975 al 1978
Padre Gabriele Mattavelli dal 1979 al 1985
Padre Fiorenzo Croci dal 1985 al 1993
Padre Teresio Reiteri dal 1993 al 1999
Padre Gabriele Mattavelli dal 1999

Alcune date:
1964 Costituzione della Parrocchia
1965 Nasce l´Azione Cattolica
1968 Inaugurazione Scuola dell´Infanzia
1968 Inaugurazione Campo sportivo via Canova
1968 Nasce il gruppo "V -Vedove"
1969 "Crociata della Bontà" (cittadina)
1970 Apertura Casa di vacanza estiva e formazione a Serina (Bg)
1971 Elezione del 1 Consiglio Pastorale Parrocchiale
1979 1 campeggio parrocchiale a Borno
1979 Inaugurazione Spogliatoi Campo sportivo via Canova
1980 Ordinazione sacerdotale del parrocchiano don Ambrogio Pisoni
1984 Inaugrazione Chiesa Oltresaronnese dedicata al B. Gesù di Praga
1994 Apertura bar - circolo ( ritrovo anziani- pensionati)
2003 Inaugurazione Casa della Carità- Mensa dei Poveri
2006 Ordinazione sacerdotale di Padre Fausto Lincio

Dal 1998: Unità Pastorale Giovanile "Oltresempione" ( SS.Redentore - S.Magi - S.Pietro) attività rivolte principalmente ai Giovani ( formazione- catechesi - campeggio riunito)

Dal 2006: inizio Unità Pastorale delle Parrocchie "Oltresempione"

La Chiesa
Dedicato alla santa di Lisieux il Santuario dei Carmelitani
La chiesa di Santa Teresa del Bambino Gesù è stata realizzata nei 1933.

A Santa Teresa del Bambino Gesù del Volto Santo, nota anche come Teresa di Lisieux le è stata dedicata una chiesa, quella dei frati Carmelitani in piazza Monte Grappa che si insediavano a Legnano nel 1929. Suora carmelitana, canonizzata nel 1925 e proclamata da Pio XI patrona delle Missioni.
E´ stata aperta al culto una piccola cappella annessa al convento costruita per la generosità di un benefattore. Alle funzioni religiose accorrevano sempre più numerosi gli abitanti del popoloso rione che si stava espandendo tanto che si sentì la necessità di costruire a fianco della cappella già dedicata a Santa Teresa una nuova chiesa. Fu la tenacia di Padre Enrico Colombo ad animare questa impresa. Ideatore e progettista fu l´architetto Ugo Zanchetta di Milano. Il 2 ottobre 1931 fu posta la prima pietra e il 14 settembre 1933 il cardinale Schuster, arcivescovo di Milano, consacrò il nuovo santuario.
L´impostazione della chiesa in stile neoclassico con intonazione romanica-lombardeggiante è a croce greca formante una grande aula centrale dalla quale si eleva un alto tamburo che sorregge una grande cupola di 22 metri di altezza. Più arretrata, in corrispondenza dell´altare, vi è una cupola minore. Il campanile a torre quadrata è posto dietro il tempio a sud-est, è quasi invisibile dalla facciata in quanto è di due metri più basso della cupola maggiore. Agli angoli della croce che forma la pianta del tempio vi sono quattro piccole cappelle, tutte sormontate da una cupoletta.
Alle spalle dell´altare vi è un abside semicircolare nel quale sono ricavati gli stalli del coro per i frati. Ai lati dell´altare stesso due ampie cappelle che formano un falso tran setto, sono sorrette da colonne in granito grigio. In una è accolto l´organo con canne risonanti in legno. Sulla sinistra vi sono gli accessi alle sacrestie e al convento. Il tabernacolo è sormontato da una croce sbalzata e dorata di buona fattura. La facciata del tempio, tutta in cotto, interrotto da alcune cornici in pietra nella parte superiore, ha tre ingressi e quello centrale è sormontato da una vetrata a cassettoni che si apre sul pronao sorretto da quattro bianche colonne marmoree. Il motivo a cassettoni è ripetuto anche dietro la vetrata della facciata.
La chiesa è alquanto spoglia in fatto di decorazioni ad eccezione della cappella della santa affrescata con un volo d´angeli in un cielo plumbeo che è opera del pittore Reggiani di Milano. Altri affreschi più modesti sono di Funi e Giunni. Sul lato sinistro, in una nicchia, è collocata una statua con una Madonna e il fondo della cappella è ricoperto di mosaico metallizzato. Le 14 stazioni della via Crucis sono opera del pittore Vanni Rossi.
Dopo essere stata elevata a parrocchia nel 1964, la chiesa ha subito alcuni rimaneggiamenti e sono state eseguite opere di abbellimento come la sostituzione dell´altare maggiore (il primitivo era di semplici mattoni intonacati), il nuovo è stato disegnato dall´architetto Provasi che ha utilizzato un numero elevato di marmi policromi, ciascun colore dei quali, stando a quanto affermano i frati, ha un particolare significato simbolico. Sempre sostenuta da una base marmorea, la mensa rivolta verso i fedeli con tarsie colorate. Pure in blocchi di marmo i due leggii e tre sedili per i celebranti.

Santa Teresa è nota come la Santa delle piccole cose, perché credeva nel fare le piccole cose bene e con amore.

E´ anche la patrona dei fiorai e dei fioristi, e viene rappresentata dalle rose.

eventi

[<<] [Luglio 2017] [>>]
LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      
15-07-2017 / 24-07-2017 - eventi

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]